GRATIS E CARITA?: IL VOLONTARIATO

 - by davide

Couchsurfing e? un progetto che offre un servizio di ospitalita? internazionale, fruibile tramite una piattaforma web. Il sito che ospita la piattaforma e? il network di scambi di ospitalita? piu? grande al mondo.
Nato nel 2003 e formalmente lanciato il primo gennaio del 2004, fino ad agosto 2008 il sito contava 700000 membri in 232 diversi paesi e secondo le statistiche pubblicate sul sito il 40% dei membri iscritti offre il proprio divano per ospitare viaggiatori, il 22% si dicono disponibili a farlo e un’altra piccola parte degli utenti asserisce di essere al momento in viaggio.
Couchsurfing e? un programma totalmente gratuito che si sostiene tramite le libere donazioni di membri e non membri; per una scelta di tipo etico-morale ha deciso di non far ricorso ad introiti da parte di aziende per delle sponsorizzazioni pubblicitarie. La societa? creata da Casey Fenton, che e? formalmente la proprietaria di Couch Surfing, e? stata registrata come struttura senza fini di lucro.
Il sistema non implica una disponibilita? ad ospitare una volta che si e? ospitati: si e? assolutamente liberi da ogni vincolo. La sicurezza invece e? data da sistemi di feedback e reference da parte degli utenti che hanno gia? surfato quel divano, oltre a un sistema di verifica su tre livelli: un primo livello di conferma nome e indirizzo, un secondo controllo con il nome corrispondente alla carta di credito e un terzo con un controllo sul domicilio. Nessuno paga niente. Una formula perfetta di volontariato: affidabile, con grande seguito e funzionale.
Il gratis e? una normale evoluzione del lavoro volontario. Andreas Kele?n, in The Gratis Economy, identifica la Chiesa Cattolica come il principale fautore di un’economia del gratis, almeno nel mondo europeo e occidentale.
Nei secoli infatti la Chiesa Cattolica ha sempre assunto il ruolo di portavoce della carita? e della solidarieta? e attraverso la liturgia ha cercato di far crescere la societa? verso il rispetto (spesso anche in modo discutibile, come durante il periodo del Medioevo in cui la carita? era vista come l’unica via per la salvezza, per accedere al paradiso). La Chiesa e? stata l’ispirazione per i modelli di sostentamento degli enti no profit, basati sulla donazione dei sostenitori. La chiesa e la religione in genere sono gli elementi alla base di una cultura del volontariato e della carita?, ai quali i modelli di business del gratis devono molto.
Lo stesso terziario basato sulla cultura del servizio deve molto a questa concezione, reinterpretata in un ottica capitalistica per trarne un guadagno.

GRATIS E INTERNET

La diffusione della tecnologia e Internet hanno pero? avuto il merito di far comunicare tra loro persone sparse per il pianeta, che una volta aggregate per interessi hanno deciso di dar vita a fenomeni di servizi gratuiti per il semplice motivo che e? quello che amano fare, esattamente per lo stesso motivo per cui nessuno si fa pagare quando taglia l’erba del proprio giardino, scrive poesie, o compila un software che sta scrivendo, se e? quello che gli piace fare e nessuno lo costringe a farlo.
In realta? non sono importanti le modalita? e i motivi della distribuzione gratuita di un bene, piuttosto il fatto che cio? sia facilmente realizzabile; sono le imprese che dovrebbero rendersi conto di come sia possibile in ogni momento che qualcuno decida di innescare con successo questo circolo virtuoso, di come una community on line possa decidere di diffondere conoscenza o beni informativi digitalizzati a costo zero.
I beni informativi digitalizzati pero? sono sempre di piu?, se si considera informazione digitalizzata qualsiasi cosa possa essere tradotta in una sequenza di zeri e di uno: praticamente qualsiasi cosa puo? essere prodotta con un computer.

Enhanced by Zemanta
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...