Quanto costa un matrimonio? ZERO!

 - by davide

Quando ci si decide a sposarsi si sa che ci sarà da affrontare una spesa non da poco. Non tutti hanno le possibilità economiche per sostenere il costo della cerimonia e, nonostante questo, nessuno vuole rinunciare al suo giorno più bello. Se è vero che la necessità aguzza l’ingegno, allora anche a questo c’è rimedio. La soluzione viene dagli Stati Uniti, patria quanto mai nota per le sue stravaganze, ed è stata esportata anche nel nostro Paese.

Si tratta degli sponsor. In pratica dovete pensare la vostro matrimonio come ad un evento economico e cercare di radunare quanti più investitori possibili che vogliano stanziare una quota per farsi fare pubblicità nel giorno delle vostre nozze.

Gli sponsor: come organizzarli e come si fa a risparmiare

Avete mai ragionato su quanti “piccoli imprenditori” ingaggiate per il vostro matrimonio? Il primo di tutti è il fotografo che mette a disposizione la propria professionalità e che, salvo casi particolari, lavora da solo o, al massimo, si appoggia ad un ragazzo di fiducia.

E le bomboniere? Che le acquistiate presso un rivenditore o che le facciate preparare a mano da un laboratorio, dietro c’è sempre un soggetto economico interessato ad espandere il proprio bacino di clienti. Non c’è matrimonio degno si essere chiamato tale senza un adeguato addobbo floreale. Ecco un’altra categoria da tenere in considerazione. Bene, ora considerate che tutte queste persone – intendendo il termine nel suo senso più esteso – traggono vantaggi dallo stipulare con voi un contratto che gli garantisce un entrata pecuniaria e che il loro guadagno potrebbe aumentare in modo esponenziale se riuscissero a far conoscere i propri servizi ad altri e, magari, ad aumentare la propria cerchia di richiedenti.

La questione è questa: voi fate pubblicità a chi vi eroga il servizio in cambio del servizio stesso. Sembra una proposta audace, invece non lo è. Una giovane coppia di sposi italiani, Daniela e Rubens, ha, infatti, da poco organizzato le proprie nozze a costo zero. In genere, le cose funzionano in questo modo: il vestito da sposa e quello da sposo hanno ben visibili i nomi degli atelier che glieli hanno confezionati; il fulminino di nozze termina con i particolari ringraziamenti allo studio fotografico che l’ha girato e l’album fotografico porta sulla copertina il nome dello stesso studio. I fiori non sono raccolti in anonimi veli di tulle ma chiusi con nastrini recanti l’indirizzo e il negozio del fioraio.

A chi rivolgersi?

I modi per trovare gli sponsor sono due. Se abitate in un centro piccolo, allora potete rivolgervi ai commercianti direttamente, andando da loro e formulandogli vis à vis la proposta. Se questo non è possibile, aprite un blog e mettete nero su bianco ciò che state cercando. Attendete di essere contattati e poi procedete. Muovetevi in tempo, però! Non aspettate tre o quattro mesi prima dalla data delle nozze, ma cominciate a organizzarvi almeno un anno prima!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...